Crea sito

Prima di partire con il post su cosa vedere a Perugia in un giorno, inizio con questo aneddoto che mi è capitato nella Via dell’Acquedotto, mentre blateravo tra me e me perché non riuscivo a fare una foto “pulita” senza gente in mezzo.

Mauro e io eravamo in mezzo a via dell’Acquedotto a fare foto in varie angolazioni, effettivamente è proprio una bella viuzza che si presta bene alle foto. Di punto in bianco sbuca un bambino davanti a noi, si mette in posa da macho e dice: “Mi fate una foto?”. Mi ha talmente preso di sorpresa che non sapevo cosa fare e rispondere, alla fine ho mezzo balbettato che non potevo fargli una foto per la privacy bla bla… In sostanza avevo paura che il nonno mi dicesse qualcosa e ho preferito non fargliela, non si sa mai!

Detto questo aneddoto assolutamente inutile ma che trovo molto simpatico e che potete trovare anche su @cappellacciamerenda corredato di foto in lontananza del bimbo, sorellina e nonno, iniziamo con le cose utili.

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Cosa vedere a Perugia in un giorno – luoghi instagrammabili

Perugia è una città davvero piccola e graziosa. Non mi ha colpito particolarmente, ma è una città davvero a misura d’uomo, gradevole, ospitale, quanto basta per rilassarsi in mezzo alla sua storia.

Quale punto migliore per iniziare il giro che dalla sua piazza?

Piazza IV novembre è inserita tra le piazze più belle d’Italia e come dire il contrario, è stupenda, ariosa, ricca di bellezza che circonda il visitatore, è il vero cuore pulsante della città. Spicca fin da subito la fontana maggiore, stupenda anche lei, opera di Nicola e Giovanni Pisano. Fanno parte della piazza anche la Cattedrale di San Lorenzo e il palazzo del comune, con la sua bella scalinata a ventaglio, all’interno del palazzo è presente anche la Galleria Nazionale Umbra.

Ciocco tip: ci sono tanti negozietti con souvenir cioccolatosi in questa piazza.

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonusPoco lontano dalla piazza troverete una delle “attrazioni” più instagrammabili di Perugia, il pozzo etrusco. Ve lo consiglio solo se proprio avete voglia di buttare 3€ e fare 15 minuti di coda, onestamente apprezzo la grande abilità etrusca in fatto di ingegneria idraulica, ma non ci ho visto nulla di eclatante, è solo un pozzo dove la gente ci lancia le monete ed esprime un desiderio, il che rende tutto ancora più triste…

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Altra zona molto instagrammabile ma davvero carina è la Via dell’Acquedotto, piena di turisti che vanno a scattare e come biasimarli, è davvero una viuzza deliziosa, la via del racconto iniziale per intenderci.

Come tutte le città del centro Italia, Perugia da il meglio di sé nei vicoletti meno battuti, quelli un po’ in penombra ma ricchi di storia, quindi il classico consiglio è di godersela gironzolando in qua e in là, tanto se vi perdete, c’è sempre il navigatore!

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Cosa vedere a Perugia in un giorno: i panorami

Non si può salutare Perugia senza aver visto qualche panorama dall’alto.
Usciti dalla stazione Pincetto, di cui vi parlerò in fondo al post, troverete un panorama stupendo su tutto il parco che circonda Perugia, colline verdi che fanno sognare.

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Altro punto panoramico lo si raggiunge andando in direzione della Rocca Paolina, in Viale Indipendenza infatti si apre una terrazza su Perugia, un punto assolutamente imperdibile per una foto panoramica.

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Cosa vedere a Perugia in un giorno: la fabbrica della Perugina

A questa ho dedicato un post specifico con tutte le informazioni al riguardo per organizzare una visita alla fabbrica. Vi segnalo solo che troverete tanti gadget e ricordi cioccolatosi anche negli store in piazza a Perugia.

Per leggere i miei consigli sulla visita alla Fabbrica della Perugina, potete cliccare qui!

Dove mangiare a Perugia: la prosciutteria

Posto fenomenale, è in realtà una catena ma sanno davvero il fatto loro. Situato vicino al capolinea del nostro minimetrò, la Prosciutteria offre focacce e taglieri tipici umbri, con tanto di verdure grigliate, sottaceti, salse, bruschette e tartufo… Una gioia per gli occhi e per il palato.

La location è molto carina, una sorta di cantina, tutto molto piccolo e carino. Non si paga il coperto ma ci si “arrangia”: in un punto della sala ci sono tovagliette, piatti, bicchieri e posate tutte biodegradabili che potete prendere e usare, mentre dal rubinetto potete prendere l’acqua potabile sempre gratuitamente.

Mauro e io ci siamo lasciati tentare da un tagliere grande corredato di bevande artigianali, una cedrata e una limonata che consiglio perché erano buonissime. Il tutto al prezzo totale di 25€.

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Dove parcheggiare a Perugia: parcheggio e minimetrò

Trovata geniale quella dei minimetrò di Perugia, una monorotaia che attraversa la periferia fino al centro. Il costo del biglietto è di 1.50€ a corsa. È il modo più comodo ed economico per raggiungere il centro storico di Perugia. In questo modo abbiamo lasciato la macchina in uno dei parcheggi gratuiti fuori dal centro (noi abbiamo parcheggiato vicino allo stadio, al parcheggio di Massiano) per poi spendere solo per l’acquisto del biglietto.
Qui tutte le info al riguardo.

Se lasciate nel nostro stesso posto la macchina, il tragitto del minimetrò va da un capolinea all’altro, nel nostro caso arriva alla stazione Pincetto, proprio a due passi dal centro. Accanto al parcheggio c’è una zona commerciale con bar, l’ufficio informazioni per tutte le info e per i biglietti (anche se c’è la macchinetta anche nei parcheggi) e la stazione dei minimetrò, simili alle stazioni della metro, il tragitto è comodo e veloce, vi stra consiglio questo metodo un po’ più green e sicuramente economico!

Cosa vedere a Perugia in un giorno: info utili per organizzare una gita + aneddoto bonus

Beh, ora non vi resta che partire ed esplorare il capoluogo umbro, buona gita!!

#staycappellacci

Trekking alle Cascate del Menotre: mezza giornata immersi nel verde

Per chi mi segue da un po’, sa che amo fare escursioni e amo girare per montagne e colline, anzi, forse sto pubblicando da un po’ dei post di escursioni quindi!! Quando arriva l’occasione, ogni viaggio o gita fuori porta include un’escursione, possibilmente in giornata, in questo caso, in Umbria, Mauro e io siamo andati […]

Contina a Leggere

Da Carona ai Laghi Gemelli: toccare il cielo con un dito | Sentiero 211

Al momento in cui sto scrivendo, ho ancora le gambe doloranti dall’escursione, appena tornata a casa, mi sono subito messa a segnare le prime considerazioni tra le note del cellulare. Effettivamente decidere di raggiungere il rifugio Laghi Gemelli con un bel trekking giornaliero è tutt’altro che semplice da fare ma non impossibile. L’effetto benefico che […]

Contina a Leggere

Come fare foto originali: l’importanza di essere se stessi

Qualche giorno fa, ho fatto un post sulla pagina Instagram di Cappellacci a Merenda per riflettere sulla banalità e sul seguire sempre la tendenza dominante, conformarsi, adeguarsi al trend e agli stereotipi del momento e ho raccontato la leggenda piemontese del glicine, potete trovarla qui:   Visualizza questo post su Instagram   Cosa ci frena […]

Contina a Leggere

Boldini trendsetter ieri e oggi: un nuovo modo di conoscere l’arte e la moda con Il Turco

Conoscete il progetto Boldini trendsetter? Il fatto: entro in una delle scuole più belle che abbia mai visto, lo Smiling International School, scuola privata bilignue di Ferrara, è una di quelle scuole dove manderei volentieri il mio ipotetico pargolo immaginario. Un palazzo storico restaurato a nuovo, degli interni signorili, classi piccole, per pochi studenti, pc […]

Contina a Leggere

Cosa vedere al Palazzo dei Diamanti: cos'è, cosa c'è dentro, le fotografie

Cosa vedere al Palazzo dei Diamanti? Eccomi qui cari lettori con un nuovo post sul blog, un post che mai mi sarei sognata di scrivere. Come avrete letto (se non lo avete fatto rimediate subito qui) nel post dedicato alla mostra Boldini e la Moda di Ferrara, attualmente sto svolgendo servizio civile all’interno dell’Ufficio Informazioni […]

Contina a Leggere